x

RSS Newsfeeds

See all RSS Newsfeeds

Global Regions

Global Regions ( XML Feed )

Jan 24, 2016 11:47 EST

CAPONE & BUNGTBANGT: partecipa al nuovo CD tutto suonato con materiali riciclati/New CD’s coming!

iCrowdNewswire - Jan 24, 2016

★ ITA ★ (English below!) 

Ciao a tutti, sono Capone, il fondatore diCapone & BungtBangt la band che suonastrumenti fatti con materiali riciclati. Il nostro è un progetto nato nel 1999, siamo tra i pionieri della musica ecologica, che noi chiamiamo Junk Music. Amo definirmi un sound designer perchè costruisco con le mie mani il suono di cui ho bisogno utilizzando rifiuti solidi urbani o cose di tutti i giorni. Scrivo e canto canzoni e questo ci ha permesso di essere ascoltati da tante pesone anche diverse tra loro perchè la nostra è senza dubbio una musica trasversale.

Spesso partecipiamo ad iniziative disolidarietà con realtà associative attive come Legambiente, Greenpeace, Libera contro le mafie e con mio grande orgoglio mi è stato dato il titolo di operatore sociale ad honorem per i miei laboratori nelle zone a rischio e per la mia disponibilità a sostenere attività nelle aree del disagio, per la legalità e naturalmente per l’ambiente.

La nostra filosofia parte dal basso, suoniamo strumenti fatti con quello che per tutti è spazzatura, cantiamo canzoni i cui testi trattano temi forti, legati alla natura, all’amore per i popoli ed allecontraddizioni della nostra società per dimostrare che quello che appare un rifiuto, se guardato da un altro punto di vista, può invece avere grande valore. Andaiamo in giro per concerti, scuole, università, quartieri a rischio e conservatori in Italia e all’estero per condividere questa idea portando una scintilla dicreatività a costo zero. Questo è quello che abbiamo sempre fatto e quello che ci ha permesso di arrivare fin qui, grazie anche al vostro sostegno, al vostro affetto che ha sempre rafforzato la nostra scelta non comoda di creare da ciò che gli altri spesso rifiutano.

Ora a distanza di otto anni torniamo con un disco di inediti col desiderio di dire la nostra sullo stato delle cose, sulle contraddizioni che abbiamo sotto gli occhi e di stimolare ascoltatori e musicisti aripensare un modo originale di far musica.

Questo disco scava nelle origini per scuotere il futuro. Già nel titolo “Mozzarella Nigga” c’è la storia di un popolo, quello Italiano, che quando era emigrante veniva definito “negro bianco” ed io daNapoletano mi sono sempre sentito un “negro bianco” anche per scelta stilistica visto che nella mia musica c’è sempre stata tanta black music fusa con la cultura napoletana ed italiana.

Mozzarella Nigga” è uno dei tanti nomignoli che ci venivano affibbiati dagli americani negli anni ’50, ed oggi lo recuperiamo perchè è quanto mai attuale: la mozzarella alla diossina come metafora dell’inquinamento del pianeta, i migranti, i sud del mondo, e la contrapposizione nord sud che tocca anche l’Italia con la perdita della memoria storica delle proprie origini. Tutti elementi che inquietano perchè raccontano realtà diverse, squilibri che chiedono in modo assordante la nostra attenzione ed il nostro contributo.

Nel disco troverete un brano sull’acqua bene comune, uno sulla Terra dei Fuochi come simbolo delle lotte ecologiche delle popolazioni troppo spesso bastonate per difendere i propri territori, uno sulla dimensione umana che prova chi vive in un ghetto metropolitano sia esso Scampia, Quarto Oggiaro o Tor Bella Monaca e tanti altri pezzi che con le loro ritmiche trascinanti vi faranno muovere le gambe ma anche il cervello nel tentativo non facile di unire mente e corpo.

A noi si stanno unendo anche tanti amici ospiti perchè Mozzarella Nigga è una parola collettiva che definisce un popolo con tutte le sue sfumature. Ci sono i Solis String Quartet, Shaone, tutta la scena Napoletana di questo momento magico che si respira in città: Dario Sansone (Foja), Daniele Sepe,Claudio Gnut, Nelson. Ma anche due grandi mozzarella nigga più nigga che mozzarella comeFamoudou Don Moye dell’Art Ensamble of Chicago, James Senese, Nigga Thieuf ed il giovanissimo rapper afronapoletano di seconda generazione Mc Matto

Ed insieme a tutto questo ci siete voi che siete parte di quello che facciamo, non siete spettatori e non dovete esserlo! Il mondo è cambiato, è evidente che ormai ognuno di noi può fare la sua parte ed il crowdfunding è uno degli strumenti che abbiamo. Dare sostegno, essere parte di un progetto, fare in modo che si realizzi è il modo per partecipare ai cambiamenti e la musica è da sempre la colonna sonora dei cambiamenti.

Bene, se avete letto fin qui vi sarete resi conto che Mozzarella Nigga è più di un disco, è una filosofia che per sbocciare ha bisogno di essere condivisa. Perciò se ritenete che sia un progetto valido unitevi a questo magnifico viaggio e sarete aggiunti nel booklet del CD per entrare nella grande famiglia deiMozzarella Nigga

Ah un’ultima cosa, molti di voi sono affascinati dai miei strumenti, bene questa è l’occasione per averne uno! Tra le ricompense ci sono i bongattoli (bongos ricavati da barattoli della marmellata) ed una delle mie fantastiche scope elettriche, in più magliette, dischi (anche i miei pre BungtBangt anni ’90), vinili e naturalmente la possibilità di averci in concerto oppure di farvi una pizza a Napoli con noi. Insomma c’è veramente tanto da scambiarci e ne saremo veramente contenti!

Grazie a tutti!

Capone & BungtBangt

 

 

★ ENGLISH ★

Hi everyone, I’m Capone, the founder of Capone & BungtBangt, the band playing instruments made from recycled materials. Our project started in 1999, we are among the pioneers of ecological music, we call it Junk Music. I use to call myself “sound designer” because I build with my hands the sound I need using urban solid waste or everyday objects. I write and sing songs, and this allowed us to be heard by many people also different from each other because our music is undoubtedly a melting pot of different sounds and music culture.

Often we take part in initiatives of solidarity with associations as Legambiente, Greenpeace, Libera contro le mafie and to my great pride I was given the honorary title of social worker for my workshops in areas at risk and for my willingness to support activities in those areas for legality and of course for the environment.

Our philosophy starts from the bottom, we play instruments made by what everyone thinks to be junk, we sing songs whose lyrics have strong themes, related to nature, love for the people we talk about the contradictions of our society to show that what appears a rejection, if looked at from another point of view, can still have great value. We go around gigs, we go in schools, universities, neighborhoods at risk and conservatives in Italy and abroad to share this idea to light a spark of creativity at no cost. This is what we have always done and what has allowed us to get here. Thanks to your support and youraffection that has always strengthened our choice, not easy, to create from what others often reject.

Now after eight years we are back with an album of unreleased with the desire to have our say about the state of things, the contradictions that we can see and stimulate listeners and musicians to rethinkan original way of making music.

This album dig into the origins to shake the future. In the title “Mozzarella Nigga” is the story of a people, the Italian, that when he was an emigrant was called “white nigger” and I from Naples, I always felt a “white nigger” for stylistic choice as my music has always been so much black music merged with the Neapolitan culture and Italian.

Mozzarella Nigga” is one of the many nicknames that we are saddled by the Americans in the ’50s, and today we retrieve it because it is more timely than ever: mozzarella dioxin as a metaphor of pollution of the Earth, migrants, the southern hemisphere, and the north-south conflict that also touches Italy with the loss of historical memory of their origins. All elements that trouble because narrate different realities, imbalances asking deafeningly our attention and our contribution.

In the album you will find a track on the water common good, one on the Land of Fires as a symbol of ecological struggles of the people too often beaten to defend their territories, one on feelings as those living in an urban ghetto whether Scampia, or Quarto Oggiaro Tor Bella Monaca. And many other songs with their catchy rhythms will make you move your legs but also the brain in an attempt not easy tounite mind and body.

We are joining many friends as guests, because Mozzarella Nigga is a collective word that defines a nation with all its nuances. There are the Solis String Quartet, Shaone, all Neapolitan scene of this magical moment that you breathe in the city: Dario Sansone (Foja), Daniele Sepe, Claudio Gnut,Nelson, Elio 100g, Matiotto Mc. But also two great mozzarella nigga, more nigga than mozzarella asFamoudou Don Moye of the Art Ensemble of Chicago, James Senese, Nigga Thieuf and the young African Neapolitan rapper second generation Mc Matto.

And along with all this it is you who are part of what we do, you are not spectators and you do not have to be! The world has changed, it is now clear that each of us can do his part and crowdfunding is one of the tools we have. Give support, be part of a project to help in the realization of the goal is the way toparticipate in the changes and the music has always been the soundtrack of the changes.

Well, if you have read this far you will realize that Mozzarella Nigga is more than an album, it’s a philosophy that to blossom needs to be shared. So if you feel it is a good project, join this magnificentjourney and you will be added in the CD booklet to enter the great family of Mozzarella Niggas!

Oh one last thing, many of you are fascinated by my instruments, well this is your chance to get one! Among the rewards are the bongattoli (bongos made from jars of jam) and one of my fantastic electric brooms, more t-shirts, CD (even my pre BungtBangt 90s), vinyl and of course the possibility of having aworkshop or an house concert or make a pizza in Naples with us. So there’s really much to share and we will be really happy to do it!

Thank you everybody!
Capone & BungtBangt

Contact Information:

Capone & BungtBangt

View Related News >
support