x

RSS Newsfeeds

See all RSS Newsfeeds

Oct 25, 2015 4:18 EST

THE PINK WALL – THE PINK WALL PROJECT – lo spettacolo: Costruiamo insieme, mattone dopo mattone, The Pink Wall Project

iCrowdNewswire - Oct 25, 2015

THE PINK WALL – THE PINK WALL PROJECT – lo spettacolo

The wall narra la storia della rockstar Pink (in gran parte ispirata alla vita dello stesso Roger Waters), segnata da avvenimenti tragici come la morte del padre quando il protagonista era ancora in fasce, la scuola disumanizzante, una madre iperprotettiva, le groupies, gli eccessi, il divorzio. Non reggendo il peso di tutto ciò, Pink si chiude dietro ad un muro (il “wall” del titolo) che lo isola dal mondo esterno facendolo però diventare completamente solo e accompagnandolo allo stesso tempo alla follia. Tutto questo sfocia in sbotti di rabbia a volte violenti (The Thin Ice) a volte compressi (One Of My Turns), ma anche in ballate delicate e strazianti. La solitudine e la crisi del protagonista si fanno però sempre sentire maggiormente e Pink capisce che l’unico modo per liberarsi da questo peso immane è riavvolgere la propria esistenza ed analizzarla. Avviene così un processo (The Trail), in cui Pink rivede tutte le sue colpe e capisce che la soluzione è solo una: buttare giù il muro e mettersi nudo davanti ai proprio simili. 

L’ultimo brano dell’album Outside The Wall, concludera’ con le seguente introspettiva (Soli o a coppie/ Quelli che davvero ti amano/ Camminano su e giù fuori dal muro/ Qualcuno mano nella mano/ Qualcuno si riunisce in band/ I cuori sanguinanti e gli artisti/ fanno al loro comparsa/ E quando hanno dato tutto ciò che potevano/ Alcuni barcollano e cadono/ Dopo tutto non è facile/ Sentire il tuo cuore contro un insano e fottuto muro). Questa la riflessione di Waters, incentrata sulla massificazione giovanile e sulla perdita di identità degli adolescenti, spesso favorita e anche sfruttata dalle rockstar. Venite a vedere, ascoltare a comprendere il significato della piu’ grande opera rock mai concepita, in ogni sua sfumatura!

In THE PINK WALL la rappresentazione dal vivo dell’opera prevede la presenza di una band, di un gruppo corale, e di un gruppo di attori che mettono le loro arti a servizio di una inedita proposta fatta di musica, luci, proiezioni video, pupazzi, recitazione e naturalmente di un muro di bianchi mattoni.

 

Nell’allestimento, le voci dei cantanti andranno a rappresentare i pensieri e l’anima del protagonista e degli altri personaggi incarnati in scena dagli attori. I temi che percorriamo saranno fortemente attuali e universali. Non siamo davanti ad una semplice storiella, è una vera e propria confessione, una denuncia che si dirama in diverse direzioni, non risparmiando nessuno. Il sistema politico e militare, il sistema scolastico, che hanno nel fim The Wall hanno  portato il piccolo Pink sull’orlo del baratro. E le rockstar e gli artisti famosi, che fanno leva sulla popolarità. Waters immagina che la massificazione giovanile, la perdita di identità delle masse di adolescenti vengano favorite e sfruttate dai leader, a loro vantaggio.

La particolarità del nostro spettacolo THE PINK WALL consiste che, a fianco dell’esecuzione integraledell’opera rock dei Pink Floyd, il gruppo di attori reciterà in tempo reale la traduzione dei testi, esplicitando finalmente anche per il pubblico italiano la storia e i contenuti concepiti da Roger Waters.

 

 

Vogliamo portare il musical nei teatri d’Italia, partendo dal Veneto. Soltanto se la campagna raggiungerà l’obiettivo prefissato potremo organizzare nuove date in Marzo- Aprile (avrete tutti i dettagli sulle date a fine campagna).

Quando si organizza uno spettacolo di questa tipologia cosi’ imponente si conoscono i costi dell’allestimento, della promozione, della SIAE, del Service…che sono circa 5/6000 Euro per un teatro da 450/500 posti, ma non si sa se a fine serata si arrivera’ al pareggio.

 

Con le vostre donazioni avremo una piccola sicurezza di avere un pubblico che condividera’ la nostra passione. Costruiremo tutti assieme, mattone su mattone un muro che sara’ presente anche in ogni teatro su cui iscriveremo i nomi di tutti i raiser e che abbatteremo a fine spettacolo sulle parole “Tear down the wall” mettendoci a nudo davanti alla realta’.

MATTONE SU MATTONE, COSTRUIAMO UN MURO ROSA, CONCEDETEVI DUE ORE E TANTA, TANTA PASSIONE!

Aderite alla campagna per un sostegno concreto che servira’ a far camminare questo progetto e regalarVi un nuovo modo di intendere il teatro-musicale. Comprenderete un’opera conosciuta dal punto di vista musicale ma  meno dal punto di vista dei contenuti. The Wall di Roger Waters non e’ la solita storiella di protesta. L’obbiettivo di THE PINK WALL sara’ rendere la trama molto complessa e non di facile accesso del film molto chiara e comprensibile,  trattando argomenti temuti, oscuri e spigolosi che non possono lasciare indifferente nessuno.  THE PINK WALL dara’ spazio a un baratro sonoro e concettuale, sul cui orlo si viene a trovare voi ascoltatori con il muro rosa che verra’ abbattuto.

Grazie a tutti,

http://www.thepinkwall.it/

 

Contact Information:

THE PINK WALL

View Related News >
support